Notizie del Centro StudiStoria e Arte

Duomo di San Giorgio descrizione semplice

La facciata del Duomo è un finissimo esempio di arte tardo barocca. La parte centrale è convessa(1) e finisce in spazi leggermente concavi ai lati(2). Dieci colonne separano gli spazi del primo ordine e racchiudono i portali laterali.

Il secondo ordine conta sei colonne e altrettante il terzo dove si trova la cella campanaria. Qui al di sopra il crocifisso in un sottile gioco di linee che accentua il movimento verticale verso il cielo. I quattro portali laterali(3), sormontati da altrettante finestre(circolari le esterne, quadrate quelle interne), racchiudono nelle loro cornici motivi allegorici, l’agnello, le spighe di grano, ed anticipano prepotentemente la decorazione del portale centrale dove due angeli sorreggono la scritta “Mater Ecclesia” e lo stemma.

Una curiosità del primo ordine sono sicuramente i quattro basamenti destinati ad ospitare statue mai poste. Al centro del secondo ordine si trova una loggia, un finestrone, sormontato da una cornice tonda, forse in origine predisposta ad ospitare un orologio che fu successivamente spostato nell’ordine successivo e che conteneva fino a qualche decennio fa un aquila in bronzo. La cella campanaria situata nel terzo ordine è sovrastata da un timpano curvilineo e da una cuspide ricca di motivi decorativi.

 

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *