Notizie del Centro Studi

Il simulacro del Cristo Risorto torna nel suo altare

Insieme al Parroco della Collegiata di S. Maria abbiamo discusso a lungo sulla ricollocazione del simulacro del Cristo Risorto che viene portato in processione durante la Madonna Vasa Vasa, la festa di Pasqua dei Modicani.

Studiano l’archivio capitolare abbiamo infatti rinvenuto l’originale di un antica mappa(databile 700’) della chiesa di S.  Maria di Betlem in cui un anonimo religioso annotò non solo le lapidi sepolcrali di chi era sepolto sotto la navata centrale ma anche le dedicazioni degli altari laterali.

Uno fra tutti spiccava, il secondo entrando nella navata sinistra che ha ospitato negli ultimi 40 anni il simulacro della Madonna Assunta. Nella mappa tale altare risulta come “Cappella del Cristo Risorto”. A seguito di una ricognizione realizzata dai nostri associati abbiamo verificato che lo stesso era sormontato dallo scudo araldico della famiglia “Bonvento” poi “Ventura” che finanziarono la prima statua del Cristo Risorto andata perduta con le numerose alluvioni che colpirono la chiesa durante l’800’. Inoltre poco sopra l’arco abbiamo rinvenuto due tondi incastonati nella muratura di diametro 50 cm in cui sono raffigurati il volto di Maria e di Gesù che si guardano a vicenda, confermando l’ipotesi dell’originarietà dell’altare riguardo il simulacro ospitante.

Appurando quindi la coerenza compositiva delle decorazione abbiamo provveduto ad informare il parroco il quale si è detto disponibile a ricollocare la statua del Cristo Risorto, fino ad oggi collocata in una nicchia dietro l’organo, presso quello che doveva essere il suo luogo originario.

Ci riserviamo di approfondire la vicenda, onde che questo cambiamento abbia un ancora più solida base storica con l’obbiettivo di mettere ordine all’apparato artistico del luogo sacro in linea con l’idea dei fondatori.

Seguici sui social: