La Via delle CollegiateNotizie del Centro Studi

L’on.Stefania Campo in visita al Museo Santa Maria di Betlem

Una visita all’insegna della conoscenza di una nuova realtà del territorio è quella che ha effettuato la deputata Stefania Campo, accompagnata dal consigliere del Movimento 5 Stelle a Modica Marcello Medica Portavoce M5S, Lunedì 14 presso il museo Santa Maria di Betlem a Modica. Accolta dal Consiglio Direttivo del Centro Studi Placido Carrafa e dal Parroco Arcidiacono Can. Antonio Maria Forgione, si è discusso di diverse tematiche inerenti i beni culturali in particolare quelli ecclesiali, dalla necessità di interventi urgenti per i restauri delle opere d’arte all’esigenza di supporto alle diverse iniziative promosse dal Museo e dagli enti partner per la valorizzazione e promozione del patrimonio culturale della città.

In particolare l’attenzione è stata focalizzata su La via delle Collegiate, ultimo progetto promosso dal Centro Studi Placido Carrafa, dal Museo Santa Maria di Betlem e dalle associazioni Petra Mazzara e Portatori di San Giorgio operanti nelle rispettive Chiese Madri di San Pietro e San Giorgio, illustrando i risultati ottenuti tanto a livello nazionale quanto a livello locale con il grande coinvolgimento di cittadini, istituzioni, istituti scolastici e operatori commerciali nel promuovere il proprio territorio.

La via delle Collegiate posizionata al 4° posto nella classifica nazionale del FAI, ha presentato progetto di finanziamento, nel contesto del bando I luoghi del cuore, per la creazione di aree espositive all’interno delle chiese per rendere fruibile il patrimonio di oggetti, quadri, dipinti e statue fin ora non visionabile al pubblico.

“Iniziative di questo tipo – dice Stefania Campo – che creano sinergia tra i diversi attori del territorio dalle istituzioni alle scuole, dalle associazioni ai semplici cittadini, mettendo al centro i beni culturali e la loro valorizzazione sono da supportare con ogni mezzo possibile da parte della buona politica che sta attenta allo sviluppo dei territori”.

Al termine della visita sono state mostrate in anteprima le nuove installazioni del museo che a partire dal 1 luglio saranno aperte al pubblico.

Segui La Via delle Collegiate sui social: