Notizie del Centro StudiStoria e Arte

Santa Maria dell’Annunziata detta “il Carmine” – N°1

“Dum fluet unda maris curretque per aetere febus vivet carmeli candidus ordi mihi.”

“Finché scorrerà l’onda del mare e correrà per il cielo il sole, vivrà per me il candido ordine del Carmelo.” (1)

Così recita l’iscrizione appena visibile sulla facciata della chiesa, in alto poco sopra la statua della madonna. Un distico di Battista Mantovano, un poeta carmelitano di fine Quattrocento.

La venuta dei Carmelitani in Sicilia si ebbe dopo la loro cacciata dalla Palestina, luogo in cui vivevano da eremiti sul Monte Carmelo e dove avevano instaurato l’omonimo culto.
A Modica costruiranno gli imponenti complessi della chiesa e dell’attiguo convento che doveva essere un vero e proprio centro religioso extra moenia(fuori le mura) ai tempi in cui la città terminava dove ora troviamo la Chiesa di San Pietro e Modica bassa altro non era che un punto di passaggio per chi si recava presso la rocca dei Conti.
Lo stile delle prime costruzioni seguiva sicuramente quello imperante in altre parti d’Italia, quello stile romanico ogivale con la grande rosa e il campanile a torre vd. S.Francesco a Palermo.

 

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *